Radicazione

Radicazione

INN Radimix Soil - Inn proton soil - INN Aminofix Soil 8 - INN Soil

 

Dopo la germinazione del seme e/o il trapianto, è importante occuparsi dello sviluppo equilibrato della pianta partendo dell'apparato radicale che dovrà diventare ampio e con grandi capacità assorbenti nei confronti degli elementi e delle sostanze nutritive.

 

Lo sviluppo adeguato dell'apparato radicale dona stabilità meccanica alla pianta permettendogli di sopportare un apparato aereo (fusto, rami, foglie,...) più rigoglioso. Una pianta con un eccesso vegetativo ed un apparato radicale non sviluppato non garantirà massima produttività.

 

Attraverso l'apparato radicale la pianta assorbe l'acqua, gli elementi e le sostanze nutritive, quindi, se ben sviluppato garantirà un maggior approvvigionamento ai settori vegetativi in intensa moltiplicazione cellulare preposti alla produzione di nuovi tessuti ed organi tra cui quelli riproduttivi (fiori, organi riproduttivi maschili e femminili,...) per poi arrivare alla produzione dei frutti.

 

Tra i fattori che influenzano lo sviluppo delle radici vi sono le caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche dei suoli coltivati; anche il clima risulterà determinante, soprattutto nei riguardi delle temperature che dovranno mantenersi nell'intorno di un range ottimale per le diverse specie.

 

Le radici sono alla costante ricerca di acqua e elementi nutritivi e tutto ciò che le ostacola può essere causa di una diminuzione dello sviluppo. L'assorbimento, soprattutto degli elementi nutritivi, è una operazione molto dispendiosa in termini energetici per la pianta.

 

In prima battuta la pianta deve aprire degli stomi delle foglie per realizzare un "effetto pompa" al proprio interno che faccia risalire la linfa, costituita da acqua, nutrienti e molecole accessorie; a seconda dei gradienti di concentrazione alcune sostanze od elementi transiteranno per osmosi o per trasporto attivo, meccanismo che determina il depauperamento delle risorse energetiche a discapito della crescita.

 

Nelle radici esistono anche centri di produzione di fitoregolatori naturali come l'acido indol-3-acetico che attira metaboliti e linfa elaborata dalle foglie che consentono lo stimolo alla moltiplicazione cellulare e quindi all'allungamento e alla ramificazione dell'apparato radicale.

 

Prodotti mirati

 

INN Radimix Soil, un bio-attivatore radicale, viene assorbito facilmente dalle radici e ne favorisce lo sviluppo. La sua traslocazione agli altri organi della pianta è facilitata dalla dimensione dei componenti che non richiedono l'utilizzo di riserve energetiche, ma anzi ne apportano attivando tutti i processi metabolici.

 

Per effettuare una vera e propria biostimolazione del terreno, coinvolgendo sia i microrganismi del suolo che gli apparati radicali, INN Proton Soil risulta il prodotto più completo, in virtù della diversità di componenti di cui è costituito.

 

Per rifornire la pianta di elementi della fertilità prontamente assimilabili impiegare un fertirrigante delle linee di INN Soil, idrosolubili NPK altamente solubili e assimilabili. Si consiglia di impiegare un titolo che abbia un rapporto tra gli elementi spostato verso il fosforo.

 

INN Aminofix Soil 8 è un invece costituito da aminoacidi dall'elevato potere nutrizionale e biostimolante; adatto per veicolare i nutriente forniti con un prodotto della linea INN Soil.

  1. Clicca qui per scaricare la scheda tecnica di INN Radimix Soil (156.7 KB)
  2. Clicca qui per scaricare la scheda tecnica di INN Proton Soil (79.4 KB)
  3. Clicca qui per scaricare la scheda tecnica di INN Aminofix Soil 8 (98.3 KB)
  4. Clicca qui per scaricare la scheda tecnica di INN Soil Activated (150.6 KB)
  5. Clicca qui per scaricare la scheda tecnica di INN Soil Ace (147.3 KB)
  6. Clicca qui per scaricare la scheda tecnica di INN Soil Base (149 KB)